12 miti vegetariani

12 miti vegetariani
Immagine: Kamil Macniak | Dreamstime
Victoria Mamaeva
Pharmaceutical Specialist

Vegetarismo – uno stile di vita o una dieta che esclude completamente il cibo di origine animale, inclusi pesce e frutti di mare.

Inoltre, molto spesso si rifiuta di consumare latte, uova, fiocchi di latte e tutti gli altri prodotti che si basano anche in un modo o nell’altro sugli animali.

Ci sono sempre state molte polemiche e disaccordi su questo tema, ma di anno in anno ci sono sempre più seguaci di questo movimento. Molti credono che tale nutrizione porti alla guarigione e alla purificazione del corpo, ma per alcune persone tale dieta è severamente vietata per motivi di salute, tuttavia stereotipi e miti imposti dalla società non consentono loro di abbandonare la dieta vegetariana.

Mito 1 – Le risorse della Terra

Mangiando carne, le persone esauriscono le risorse naturali della Terra.

Molti tendono a sostenere che il pascolo necessario per il bestiame sarebbe meglio utilizzato per la coltivazione dei raccolti, poiché l’allevamento degli animali richiede molta più acqua. Questo argomento è illogico. È abbastanza facile confutarlo. La maggior parte della terra del nostro pianeta non è adatta alla coltivazione di piante, ma soddisfa i requisiti per l’allevamento degli animali.

Calorie: carburante per il corpo
Calorie: carburante per il corpo

Per quanto riguarda la correttezza dell’affermazione, possiamo solo parzialmente concordare sul fatto che la maggior parte del bestiame commerciale viene nutrito con miscele di cereali e semi di soia che potrebbero essere utilizzati come cibo umano. Anche l’allevamento richiede più acqua, ma l’urina degli animali al pascolo, che è quasi acqua, è ricca di azoto, che rende fertile il terreno.

Mito 2 – vitamina B12

La vitamina B12 può essere ottenuta non solo da prodotti animali.

vegetarian
Immagine: Martinmark | Dreamstime

Di tutte le idee sbagliate e i miti esistenti sul vegetarianismo, questo è il più distruttivo per gli esseri umani. Molti aderenti a questa dieta credono di poter ottenere abbastanza vitamina B12 dalle alghe e dal lievito di birra (che, vale la pena notare, non la contengono affatto). Tuttavia, questo malinteso è falso.

La biotina è una vitamina B idrosolubile
La biotina è una vitamina B idrosolubile

La vitamina contenuta nei prodotti vegetali è semplicemente inutile per il nostro organismo, non viene assorbita e non percepita. Inoltre, mangiare troppa soia aumenta il fabbisogno corporeo di vitamina B12.

L’unica fonte di vitamine per il nostro organismo sono i prodotti di origine animale, in particolare le frattaglie e le uova. Puoi anche includere latticini nella tua dieta, contengono anche B12, tuttavia, in quantità minore. Questo mito è il più pericoloso, tuttavia, molte persone lo ignorano. I vegetariani oggi possono consumare vitamine da banco o alimenti fortificati. Ma, in ogni caso, è più vantaggioso per il corpo consumare vitamine nella loro forma naturale, cioè. ottenuto dal cibo.

Mito 5 – omega-3

Il corpo umano può facilmente convertire gli acidi grassi omega 6 in acidi grassi omega 3.

Gli acidi Omega 3 e Omega 6 possono essere ottenuti solo dal cibo. Il nostro corpo non sa come convertirli o produrli. Pertanto, negandoti alcuni alimenti, fai sperimentare al tuo corpo una carenza di acidi.

Il ruolo della vitamina D per l’uomo
Il ruolo della vitamina D per l’uomo

L’acido omega-3-linolenico si trova nei cereali integrali e nelle verdure a foglia verde scuro in piccole quantità insufficienti per il normale funzionamento del corpo, possiamo ottenerne la quantità ottimale solo mangiando alimenti di origine animale (soprattutto pesce e uova) .

L’acido omega-6-linoleico si trova principalmente nelle verdure, ma è presente in piccole quantità anche in alcuni grassi animali e ha un impatto significativo sulla funzione cerebrale e sul sistema immunitario. La loro più forte carenza, così come un eccesso nel corpo, è molto pericolosa, quindi è estremamente importante sottoporsi a un esame almeno una volta all’anno e mangiare bene.

Mito 4 – Vitamina A

La vitamina A può essere ottenuta interamente da alimenti vegetali.

vegetarian
Immagine: Marian Vejcik | Dreamstime

La vitamina A si trova principalmente solo nei prodotti animali. Tuttavia, molti vegetariani tendono a credere che possa essere ottenuto da piante che contengono beta-carotene, una sostanza che il corpo può convertire in vitamina A. Questo malinteso non è corretto. La trasformazione del carotene può avvenire solo in presenza di sali biliari.

La vitamina A è un componente importante di molti processi nel corpo umano
La vitamina A è un componente importante di molti processi nel corpo umano

Ciò significa che dovresti consumare grassi insieme al carotene per stimolare la secrezione biliare. Inoltre, il corpo di molte persone non è in grado di eseguire questa reazione a causa dell’età o delle caratteristiche individuali.

Uno degli alimenti più ricchi di vitamina A è il famoso burro, che non solo è ricco di vitamina A, ma fornisce anche all’intestino il grasso necessario per convertire i caroteni vegetali in vitamina A attiva.

Mito 5 – malattie

I mangiatori di carne sono più soggetti a varie malattie (obesità, cancro, ecc.) rispetto ai vegetariani.

L’affermazione è assolutamente sbagliata. Gli studi hanno già dimostrato più di una volta che il processo di sviluppo di una malattia, come il cancro, è influenzato da fattori completamente diversi: rischi ereditari, ambiente, stile di vita, ecc. È inoltre scientificamente provato che mangiare carne e prodotti di origine animale con moderazione non ha alcun effetto sul nostro sistema cardiovascolare.

Mito 6 – salute

Una dieta povera di grassi e di colesterolo rende le persone sane.

Nonostante il fatto che questo malinteso sia il più diffuso, gli scienziati moderni sono stati in grado di confutarlo. Proprio come il mito della malattia, questo non ha alcun supporto scientifico. Mangiare carne e cibi saturi di grassi con moderazione non ha un effetto negativo sul corpo.

L’obesità è più che essere in sovrappeso
L’obesità è più che essere in sovrappeso

Al contrario, gli studi hanno dimostrato che i grassi insaturi, non i grassi animali, sono più pericolosi. Possono diventare fattori causali nell’aterosclerosi, nella malattia coronarica, nel cancro e in varie altre malattie.

Il consumo eccessivo di olio vegetale è molto dannoso per l’organismo, così come una dieta ricca di colesterolo e grassi, che molto spesso è causa di malattie cardiache e cattiva salute. Tuttavia, una dieta povera di grassi e colesterolo è ugualmente dannosa per il nostro corpo. I medici consigliano moderazione in questa materia, è in questo caso che non sei minacciato da alcun rischio associato alla salute.

I grassi saturi svolgono un ruolo importante nel corpo umano, quindi rinunciarvi è un’idea molto stupida. Questi prodotti forniscono un’ottima fonte di energia per gli organi vitali, proteggono le arterie dai danni delle lipoproteine ​​aterogeniche, sono ricchi di vitamine liposolubili, aiutano ad aumentare i livelli di HDL nel sangue e consentono l’utilizzo degli acidi grassi essenziali.

Mito 7 – I vegetariani sono più forti dei mangiatori di carne

I vegetariani sono più resistenti e vivono più a lungo dei mangiatori di carne.

vegetarian
Immagine: Yarruta | Dreamstime

Questo mito è stato dissipato da uno scienziato americano quando ha condotto uno studio unico. Come si è scoperto, il tasso di mortalità tra i vegetariani è molto più alto rispetto a quelli che consumano carne. Le ragioni sono completamente diverse.

E, nonostante il fatto che i vegetariani abbiano una percentuale molto più bassa di malattie cardiache, resta il fatto. La carenza di vitamine e microelementi, ottenibili solo da alimenti di origine animale, ha un impatto negativo sull’organismo umano, provocando ed esacerbando alcune malattie.

Mito 8 – cuore

L’aumento del consumo di carne nel 20° secolo ha portato a un drammatico aumento delle malattie cardiache e del cancro.

Secondo le statistiche, le persone del secolo scorso hanno consumato molti prodotti animali e grassi saturi, ma non vi è alcuna conferma che questi cambiamenti siano avvenuti in questo momento. Nel 20° secolo, nuovi alimenti entrano nell’industria alimentare come margarina, oli vegetali trasformati, latte pastorizzato, dolcificanti, alimenti chimici senza vita e altro ancora.

Superfood – cibo che dovrebbe essere nella dieta
Superfood – cibo che dovrebbe essere nella dieta

Insieme ai veleni ambientali, questi prodotti “malsani” saturi di vari additivi chimici sono diventati i veri colpevoli delle malattie più moderne: epidemie, cancro, malattie cardiache, ecc. Pertanto, possiamo tranquillamente affermare che il consumo di carne non influisce sullo sviluppo di malattie su scala globale.

Mito 9 – soia

I prodotti a base di soia possono sostituire gli alimenti animali e lattiero-caseari senza danni alla salute.

Questa mossa è stata inventata da esperti di marketing di talento. L’industria della soia guadagna miliardi di dollari ogni anno dalla vendita dei suoi prodotti. Certo, i prodotti a base di soia fermentata tradizionalmente come il miso o il tempeh sono cibi sani, ma i prodotti a base di soia iperlavorati non lo sono.

I semi di soia fermentati contengono livelli estremamente elevati di acido fitico, un antinutriente che si lega ai minerali nel tratto digestivo e li rimuove dal corpo.

Aminoacidi: ruolo nel corpo umano
Aminoacidi: ruolo nel corpo umano

Ecco perché i vegetariani incontrano molto spesso il problema della mancanza di ferro e zinco nel corpo. Inoltre, i prodotti a base di soia non contengono vitamine A e D, necessarie affinché il corpo assorba le proteine. Ecco perché i popoli asiatici combinano i prodotti a base di soia con piatti o brodi di pesce, completando armoniosamente la loro dieta.

Tra l’altro, studi recenti hanno dimostrato che i fitoestrogeni nei prodotti a base di soia possono essere fattori causali del cancro al seno e della leucemia infantile, nonché contribuire all’infertilità e alla disfunzione tiroidea. Ecco perché non dovresti consumare soia in quantità eccessive.

Mito 10 – ritorno alle origini

Le persone per natura non dovrebbero mangiare carne.

vegetarian
Immagine: Svyatoslav Lypynskyy | Dreamstime

Molti vegetariani tendono a pensare che le persone siano erbivore a causa di alcune caratteristiche della mascella. Tuttavia, non lo è. I bisogni fisiologici del corpo stesso portano una persona al fatto che ha bisogno di carne per ottenere alcuni nutrienti. Lo stomaco umano produce acido cloridrico necessario per la scomposizione dei prodotti animali.

Inoltre, il pancreas umano produce una gamma completa di enzimi digestivi per elaborare un’ampia varietà di alimenti come alimenti animali e vegetali.

Mito 11 – sostanze tossiche

I prodotti di origine animale contengono sostanze tossiche e velenose per l’uomo.

I carboidrati sono un elemento importante della nostra dieta
I carboidrati sono un elemento importante della nostra dieta

Se questa affermazione fosse vera, le persone avrebbero da tempo iniziato a morire in massa a causa del cancro e di altre terribili malattie. Naturalmente, ormoni, nitrati e pesticidi sono presenti in prodotti commerciali come carne, latte, uova, ecc. che sono sugli scaffali dei negozi. Tuttavia, evitare queste sostanze nocive è abbastanza semplice, tutto ciò che devi fare è acquistare prodotti biologici o coltivarli tu stesso.

Inoltre, carne e pesce possono contenere parassiti, facili da evitare osservando banali accortezze, oltre che imparando a trattare correttamente a caldo i prodotti crudi.

Mito 12 – un’anima magra

Le persone che mangiano prodotti animali sono spiritualmente insensibili.

Tutti abbiamo sentito molte volte che mangiare carne è sbagliato, disumano e persino senz’anima. Tuttavia, questa domanda, nonostante la sua natura non accademica, ha luogo. Nella religione non c’è una chiara impostazione del rapporto tra uomo e animali. Solo in alcuni singoli paesi vige il divieto di mangiare la carne di un determinato animale.

Principi di una sana alimentazione per una vita lunga e sana
Principi di una sana alimentazione per una vita lunga e sana
Mangiare carne o non mangiare è una scelta di tutti, ma dovresti essere chiaro sui danni e sullo stress per il tuo corpo che causi rifiutando i prodotti animali. Esiste una vasta gamma di vitamine e microelementi che non possono essere ottenuti da nessun altro tipo di cibo, quindi, rifiutando la carne, condanni consapevolmente il tuo corpo a un’esacerbazione della malattia e a una carenza di nutrienti utili.

Conclusioni

Tutti i miti e le controversie esistenti sul vegetarianismo attorno a questo sistema alimentare sono stati a lungo dissipati da scienziati e medici. L’uomo non può esistere pienamente senza prodotti animali.

1
Contenuto Condividere