Lo iodio è uno degli oligoelementi più importanti nel corpo umano

Lo iodio è uno degli oligoelementi più importanti nel corpo umano
Immagine: Airborne77 | Dreamstime
Victoria Mamaeva
Pharmaceutical Specialist

Lo Iodio è un elemento chimico essenziale per il corretto funzionamento dell’organismo. Lo iodio dovrebbe essere incluso nella dieta di ogni persona.

La sua fonte naturale negli alimenti è il pesce. La carenza di iodio può portare a ipotiroidismo, gozzo, ritardo fisico e mentale. Questi sono gravi problemi di salute che richiedono un trattamento a lungo termine.

Caratteristiche e proprietà dello iodio

Lo iodio è coinvolto nella sintesi degli ormoni tiroidei. Quasi l’ottanta per cento di questo elemento si trova nella ghiandola tiroidea, il resto è localizzato nelle ovaie, nelle ossa e nel sangue. Questo elemento contribuisce alla produzione di ormoni: tiroxina e triiodotironina. Questi ormoni influenzano il funzionamento del sistema nervoso, muscolare e cardiovascolare.

Le persone che vivono vicino al mare sono in una posizione migliore, perché i terreni di questi luoghi sono molto ricchi di iodio, per cui le piante lì coltivate lo contengono in quantità significative. Ma più lontano dalle zone costiere, minore è questo elemento nel suolo e nell’aria.

Alcuni studi hanno dimostrato che c’è una grande necessità di iodizzazione del sale obbligatoria, poiché alcune regioni non possono fornire ai propri residenti quantità sufficienti di questo elemento nell’acqua o nel cibo.

Il fabbisogno di iodio del corpo

Questa esigenza dipende dall’età e dallo stato fisiologico della persona. I bambini di età inferiore ai 6 mesi necessitano di 40 microgrammi di iodio al giorno. Neonati da 7 a 12 mesi – 50 mcg.

Iodine
Immagine: Yulianny | Dreamstime

Secondo le ultime raccomandazioni, i bambini di età compresa tra 1 e 6 anni necessitano di 90 microgrammi di iodio, i bambini di età compresa tra 7 e 9 anni necessitano di 100 microgrammi, i ragazzi e le ragazze di età compresa tra 10 e 12 anni necessitano di 120 microgrammi al giorno e i giovani di età compresa tra 13 e 18 anni anni hanno bisogno di 100 microgrammi di iodio. 150 microgrammi di iodio.

Gli adulti hanno bisogno di 160 microgrammi di iodio al giorno. Il fabbisogno aumenta durante la gravidanza e l’allattamento. Si raccomanda alle donne in gravidanza di assumere 220 microgrammi di iodio al giorno e alle madri che allattano – 290 microgrammi di questo elemento.

Questo elemento è mancante

Questa carenza può portare a molte complicazioni di salute. Ciò che le persone consumano influisce in modo significativo sul sistema endocrino, compresa la ghiandola tiroidea. Se la dieta è povera di iodio, possono verificarsi gravi disturbi nel sistema endocrino.

Verdure: tutto è utile che ti è entrato in bocca
Verdure: tutto è utile che ti è entrato in bocca

Il gozzo endemico è un ingrossamento della ghiandola tiroidea. Le persone con questa condizione hanno un notevole gonfiore alla base del collo. Questo problema colpisce sia le donne che gli uomini. La causa più comune di questo problema di salute è l’insufficienza dei livelli di iodio nella nostra dieta.

Ci sono alimenti che interferiscono con l’assorbimento della suddetta sostanza. Tali alimenti che sopprimono la produzione di ormoni tiroidei includono tutti i tipi di cavoli. Per questo motivo, l’inclusione del cavolo cappuccio nella dieta non è raccomandata per le persone con carenza di iodio.

La carenza di iodio può causare ritardo mentale e fisico nei bambini, oltre a una ridotta capacità di apprendimento. Negli adulti, la carenza di iodio può contribuire a problemi di fertilità, aborto spontaneo o problemi a mantenere una gravidanza.

Cacao – un miracolo della natura sano e gustoso
Cacao – un miracolo della natura sano e gustoso

L’ipotiroidismo è associato a una significativa carenza ormonale. Questo problema può manifestarsi come stanchezza costante, problemi di concentrazione e memoria, mancanza di energia, dolori articolari e muscolari, unghie fragili, frequenti infezioni respiratorie, caduta dei capelli, problemi al sistema immunitario. In situazioni estreme, la carenza di iodio può portare alla morte. Lo iodio contenuto negli alimenti è facilmente assorbibile, il che consente di compensare eventuali carenze e proteggersi da gravi conseguenze.

Dieta corretta

Il modo più semplice per compensare la mancanza di iodio è seguire una dieta sana. Gli alimenti ricchi di iodio comprendono principalmente i pesci marini (merluzzo, merluzzo, tonno, sgombro, salmone, aringa, passera di mare, trota iridea). I latticini (formaggio roquefort, formaggio edam e formaggio brie) contengono una dose significativa di iodio.

Iodine
Immagine: Tatjana Baibakova | Dreamstime

Le persone che vogliono aggiungere iodio alla loro dieta dovrebbero anche consumare cereali, tra cui crusca di frumento, farina d’avena, fiocchi di segale. Gli alimenti ricchi di iodio sono lievito, alghe e acqua provenienti da aree ricche di questo elemento. Le verdure con il più alto contenuto di iodio includono broccoli e spinaci.

Prevenzione delle malattie della tiroide

La prevenzione delle malattie della tiroide risiede proprio nella somministrazione di iodio. Per fare questo, devi spesso mangiare pesce di mare e frutti di mare. I pesci marini contengono anche acidi grassi omega-3 benefici. Lo iodio si trova anche negli alimenti coltivati ​​in terreni ricchi di questo elemento.

Superfood – cibo che dovrebbe essere nella dieta
Superfood – cibo che dovrebbe essere nella dieta

Come misura preventiva, viene utilizzata la iodizzazione obbligatoria del sale da cucina e delle miscele che sostituiscono il latte per i bambini. Anche altri alimenti sono spesso iodati. Anche il mangime per animali è iodato. Come già accennato, alcuni alimenti, come i cavoletti di Bruxelles, il cavolo bianco e il cavolfiore, riducono l’assorbimento di iodio. È meglio usarli bolliti, quindi il contenuto di sostanze sfavorevoli diminuirà del 30 percento.

Sebbene vi siano pochi rischi di sovradosaggio di iodio, i preparati di iodio devono essere assunti solo dopo aver consultato il medico e sotto controllo medico.

Utilizzare una soluzione salina da bagno

La soluzione del bagno di sale è un altro modo per compensare la mancanza di iodio. La soluzione salina non è altro che acqua contenente sale e iodio. Ricca di minerali importanti per l’organismo, per questo vale la pena ricorrere di tanto in tanto a questa procedura di benessere. Per fare questo, aggiungi un bicchiere di soluzione al bagno. Lo iodio è facilmente solubile in acqua, quindi è perfettamente assorbito dalla pelle. La soluzione salina da bagno nutre, idrata, leviga e rassoda la nostra pelle, riduce le smagliature (cicatrici) o le eruzioni cutanee.

Coenzima Q10 – attivatore dell’energia cellulare
Coenzima Q10 – attivatore dell’energia cellulare

La soluzione salina può funzionare in diversi modi. Ad esempio, per espandere i pori, grazie ai quali il corpo si libera delle tossine nocive, assorbendo contemporaneamente le sostanze minerali contenute nella soluzione. Protegge anche le vie respiratorie dalle infezioni. Ha proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antimicotiche, quindi può essere utilizzato per persone con malattie della pelle come psoriasi, dermatite atopica, eczema da contatto, allergie.

Se hai bisogno di fornire al tuo corpo una grande quantità di iodio, non devi andare al mare. È sufficiente utilizzare una soluzione salina per il bagno e includere nella dieta cibi ricchi di iodio. L’uso della soluzione salina negli impacchi freddi ha un effetto antinfiammatorio. Questi impacchi freddi sono particolarmente consigliati per lividi e lividi. Gli impacchi di sale caldo hanno un effetto calmante e riscaldante.

1
Contenuto Condividere