DevOps – Sviluppo e operazioni

DevOps – Sviluppo e operazioni
Immagine: Roman Samborskyi | Dreamstime
Ratmir Belov
Journalist-writer

Grazie allo sviluppo delle tecnologie, possiamo fare tutto più velocemente, meglio e con un consumo di risorse sempre minore. Possiamo vederlo in ogni settore, ma senza dubbio l’IT è il leader in quest’area: sono in fase di sviluppo nuovi strumenti e metodologie, incluso DevOps. Cos’è?

Cos’è DevOps?

Sebbene questo metodo sia diventato popolare relativamente di recente, non è nuovo nel mondo IT. È stato discusso nel 2009 in una conferenza a Gent, che ha aperto una serie di incontri chiamati DevOps Days. Il suo suggerimento principale è quello di migliorare la comunicazione e la collaborazione tra i team di sviluppo e di amministrazione. Da qui il nome, che unisce sviluppo e operatività (eng. Development & Operations – “development and operation”).

DevOps è un nuovo modo di eseguire progetti software in cui due dipartimenti che prima lavoravano separatamente ora collaborano tra loro. Perché le aziende hanno iniziato a fare questi cambiamenti? Per migliorare il processo produttivo.

Cosa è cambiato con DevOps?

Prima dell’applicazione di questa metodologia, i due dipartimenti principali responsabili dell’attuazione del progetto avevano priorità e obiettivi diversi. Gli sviluppatori volevano completare il lavoro di programmazione il più rapidamente possibile e implementare il software presso la sede del cliente. Tuttavia, questa politica era contraria agli interessi del dipartimento amministrativo, che preferiva ridurre al minimo il numero di modifiche al codice.

DevOps
Immagine: Roman Samborskyi | Dreamstime

Qual è il risultato di questo modello di lavoro? Più errori, più tempi e costi di consegna e una qualità inferiore del prodotto consegnato. Tutti hanno perso: l’azienda, i dipendenti e gli utenti finali.

La soluzione è stata trovata combinando le due divisioni in un unico team, i cui membri condividono le proprie conoscenze e scoperte tra loro. Questo è il modo in cui DevOps funzionava originariamente ed è in questa forma che le aziende più piccole lo stanno implementando: gli amministratori acquisiscono familiarità con le basi della conoscenza della produzione e gli sviluppatori sviluppano competenze nel campo del supporto.

Progettazione guidata dal dominio – Programmazione DDD
Progettazione guidata dal dominio – Programmazione DDD

Un altro cambiamento è il crescente interesse per l’automazione dei processi (test, analisi, implementazione e monitoraggio) e l’infrastruttura cloud, che sono diventati parte integrante di DevOps. Il mondo IT ha acquisito non solo una metodologia molto pratica, ma anche un’ampia gamma di nuovi strumenti e tecnologie. I cambiamenti nella modalità operativa sono stati così efficaci che più aziende li stanno implementando e una nuova posizione è apparsa sul mercato: l’ingegnere DevOps.

Modello di lavoro iterativo

Una modifica molto importante che dobbiamo a DevOps è la sostituzione del modello di lavoro a cascata con uno iterativo. Cosa significa e quali sono i vantaggi? Il sistema “tradizionale” oa cascata divide il processo di attuazione del progetto in fasi separate, che si susseguono una dopo l’altra. È importante notare che per iniziare a lavorare sulla fase successiva del progetto, è necessario prima completare tutte le attività delle fasi precedenti. Questo modello si è rivelato problematico perché tutte le fasi successive devono essere completate se sono necessarie modifiche in una fase precedente dell’attuazione.

I cookie sono file misteriosi che poche persone conoscono
I cookie sono file misteriosi che poche persone conoscono

È stato anche notato che durante il processo di implementazione, le aspettative dei clienti cambiano, il che ha costretto il team ad apportare più correzioni. Come puoi immaginare, sono state spese enormi risorse di tempo e, di conseguenza, l’effetto finale è stato tutt’altro che perfetto.

Queste carenze sono state eliminate nel modello iterativo. Inizialmente, qui vengono fatte solo ipotesi approssimative, che vengono verificate e perfezionate più avanti nel processo di implementazione. Inoltre, invece di attendere il completamento di tutto il lavoro, i frammenti di codice vengono salvati e testati il ​​prima possibile. Pertanto, il team risponde rapidamente a possibili esigenze di cambiamento e i risultati finali sono pienamente in linea con le attuali aspettative dei clienti.

Per chi è DevOps?

I maggiori beneficiari di questo metodo sono le organizzazioni le cui operazioni richiedono modifiche frequenti, ma non necessariamente importanti, all’infrastruttura del prodotto.

DevOps
Immagine: Elnur | Dreamstime

Vale la pena sottolineare che il settore IT non è un monopolio qui, anche se può sembrare così. Le aziende di e-commerce, banche, telecomunicazioni, media e altri settori stanno cercando di utilizzare DevOps. Gli esempi sono dietro l’angolo: Google, Netflix, Etsy, Facebook, Amazon. Nel caso di questi giganti, il codice viene addirittura iniettato diverse centinaia di volte al giorno!

DevOps ha un futuro?

Le aziende che hanno deciso di implementare DevOps vedono molto di più in questo metodo oltre alla semplice automazione e cultura del lavoro. Capiscono che il vincitore è il fornitore che può lavorare più velocemente, in modo più efficiente e con risultati migliori rispetto alla concorrenza. Pertanto, le statistiche secondo cui, ad esempio, il 77% delle imprese americane dichiara di utilizzare DevOps nel processo di implementazione o disporrà di una soluzione del genere nel prossimo futuro non sorprende.

Infografica – l’arte di presentare informazioni
Infografica – l’arte di presentare informazioni

Gli studi mostrano anche che le aziende di sicurezza informatica di maggior successo sono le aziende DevOps di maggior successo. Pertanto, le conclusioni sono chiare. Con la sicurezza attualmente in cima alle liste delle cose da fare in tutto il mondo, DevOps può solo migliorare.

1
Contenuto Condividere