La vitamina A è un componente importante di molti processi nel corpo umano

La vitamina A è un componente importante di molti processi nel corpo umano
Victoria Mamaeva
Pharmaceutical Specialist

La vitamina A è anche chiamata retinolo, beta-carotene, axophthol e provitamina A. Si trova negli alimenti di origine animale, mentre la provitamina A si trova negli alimenti vegetali, che consiste in un gruppo di composti noti come carotenoidi .

La vitamina A svolge un ruolo estremamente importante nel corpo, quindi è importante includere alimenti che sono una fonte di questa vitamina in una dieta sana.

Benefici della vitamina A

La vitamina A è un componente importante di molti processi nel corpo. Senza la sua partecipazione, il metabolismo delle proteine ​​e degli ormoni steroidei sarebbe impossibile.

Le proprietà della vitamina A consentono la formazione della rodopsina, una sostanza che fornisce una buona visione.

Vitamin A
Immagine: Ekaterina79 | Dreamstime

La vitamina A influisce anche sulla crescita del corpo, regola la crescita del tessuto epiteliale e di altre cellule del corpo. Ha anche un effetto antitumorale, protegge l’epitelio dell’apparato respiratorio dai microbi.

Il retinolo previene le infezioni, mantiene pelle, unghie e capelli sani e aiuta a combattere virus e batteri. La mancanza di retinolo provoca la cosiddetta “cecità notturna”, cioè l’incapacità di vedere dopo il tramonto. La vitamina A è coinvolta nella costruzione dell’immunità naturale del corpo ed è necessaria per la corretta formazione dello smalto dei denti.

La biotina è una vitamina B idrosolubile
La biotina è una vitamina B idrosolubile

La vitamina A appartiene al gruppo di vitamine che si sciolgono nei grassi. In natura, si presentano in due forme:

  • provitamina alfa e beta-carotene – presenti nelle verdure verdi e gialle (questi composti vengono convertiti in retinolo nell’intestino);
  • retinolo – presente nei prodotti di origine animale.

Proprietà antitumorali

La vitamina A svolge importanti funzioni nel corpo – è coinvolta nella conversione dei grassi (lipidi) e nella sintesi delle proteine.

Contribuisce anche alla capacità rigenerativa delle cellule ed è coinvolta nel corretto svolgimento dei processi di crescita. Una delle sue proprietà più importanti è la sua attività antitumorale: gli viene attribuito un ruolo nella prevenzione e nel rallentamento della progressione del cancro del colon-retto, del cancro al seno, del cancro alla prostata e del cancro ai polmoni.

Vitamina per occhi sani

La vitamina A è un componente della rodopsina (pigmento visivo), che si trova nei bastoncelli della retina ed è coinvolta nel processo della visione. Un sintomo tipico della carenza di vitamina A è chiamato cecità notturna (scarsa capacità di vedere al buio), che si verifica a causa di una carenza di rodopsina.

Una vitamina efficace contro l’acne e altre lesioni cutanee

La vitamina A accelera il rinnovamento dell’epidermide, riduce la perdita di idratazione della pelle e ne potenzia la funzione protettiva. Aumenta la produzione di elastina e collagene, che sono i principali elementi costitutivi della pelle.

L’acido ialuronico è il componente principale della matrice extracellulare
L’acido ialuronico è il componente principale della matrice extracellulare

Grazie alle sue proprietà, la vitamina A elimina lo scolorimento e le linee sottili. Questo lo rende uno dei farmaci antietà più efficaci.

Il retinolo migliora l’elasticità della pelle, rendendola idratata ed elastica. Questa vitamina aiuta anche a curare l’acne.

Inoltre, il beta-carotene, cioè la provitamina A, è una protezione solare aggiuntiva che riduce la sensibilità alle radiazioni ultraviolette, riducendo il rischio di ustioni cutanee.

Ormoni

La vitamina A, come già accennato, influenza molti processi nel corpo umano. Partecipa alla sintesi dei corticosteroidi (ormoni della corteccia surrenale). Questi ormoni regolano l’equilibrio potassio-sodio nel corpo. Sono inoltre coinvolti nella conversione di grassi e carboidrati e hanno proprietà antiallergiche.

Il retinolo influisce sulla secrezione di tiroxina (un ormone che svolge un ruolo importante nei processi fisiologici) dalla ghiandola tiroidea. Contribuisce anche all’accelerazione dei processi di ossidazione nei tessuti. Ciò influisce sulla scomposizione dei grassi. La tiroxina e la triodotironina sono coinvolte e contemporaneamente accelerano il metabolismo.

Carenza di vitamine

I lavoratori informatici, i fumatori, gli alcolisti, le donne incinte e gli anziani sono il gruppo più a rischio di carenza di vitamina A.

Vitamin A
Immagine: Michal Bednarek | Dreamstime

Puoi facilmente individuare una carenza di retinolo osservando il tuo corpo. Mostrerà chiari segni se manca questa vitamina. Alcuni dei sintomi della carenza di vitamina A includono:

  • unghie fragili;
  • capelli secchi e fragili;
  • pelle ruvida;
  • eruzioni cutanee sul corpo;
  • riduzione dell’appetito;
  • sentirsi stanco;
  • maggiore suscettibilità alle infezioni;
  • brufoli;
  • secchezza corneale;
  • incline alla diarrea;
  • crescita lenta.

Anche la disabilità visiva è una caratteristica carenza di vitamina A. I sintomi di carenza possono anche includere problemi mestruali e di fertilità nelle donne. Negli anziani, questa carenza può manifestarsi con un ronzio nelle orecchie.

Sovrabbondanza di vitamine

Al giorno d’oggi, le persone usano i preparati vitaminici molto più spesso di prima. Sfortunatamente, non solo una carenza, ma anche un eccesso di vitamina A può avere gravi conseguenze sulla salute. Un’assunzione eccessiva di retinolo può danneggiare il fegato e può anche essere tossica.

La glutammina è uno dei 20 amminoacidi standard che compongono le proteine
La glutammina è uno dei 20 amminoacidi standard che compongono le proteine

Sintomi di ipervitaminosi o eccesso di vitamina A:

  • ingiallimento della pelle;
  • gonfiore del fegato e della milza;
  • gengive sanguinanti;
  • pelle secca e pruriginosa;
  • mal di testa e sensazione generale di stanchezza;
  • perdita di capelli;
  • nausea;
  • vomitare;
  • artralgia;
  • diminuzione del contenuto di calcio nelle ossa;
  • difetti congeniti nei figli di madri affette da ipervitaminosi durante la gravidanza;
  • iperattività;
  • irritabilità.
Vitamin A
Immagine: Puhhha | Dreamstime

Sono stati segnalati anche decessi a causa dell’eccesso di vitamina A. Nella lotta contro l’ipervitaminosi da vitamina A, va ricordato che essa contribuisce a:

  • difetti congeniti nel feto;
  • colpi;
  • osteoporosi;
  • dolori articolari;
  • problemi al fegato.

L’eccesso di beta-carotene nel corpo può essere visto come scolorimento sulla pelle.

Alimenti ricchi di vitamina A

Dovresti consumare cibi che sono una preziosa fonte di vitamina A.

Se consumati nella loro forma naturale, hanno un effetto molto migliore rispetto a quelli assunti sotto forma di integratore. Pertanto, è importante scoprire dove si trova la vitamina A e includere cibi ricchi di questa vitamina nella dieta. La vitamina A è presente negli alimenti:

  • latte intero;
  • burro e latticini;
  • fegato;
  • pesce azzurro e olio di pesce.
BCAA – aminoacidi a catena ramificata
BCAA – aminoacidi a catena ramificata

La fonte di provitamina A sono principalmente prodotti di origine vegetale, che includono:

  • carote;
  • zucca;
  • spinaci;
  • bietola;
  • pomodori;
  • albicocche;
  • prugne;
  • verdure verdi: lattuga, piselli, aneto, prezzemolo.

Una dieta sana richiede una varietà di alimenti ricchi di vitamine e minerali. Pertanto, è importante non dimenticare di includere alimenti con vitamina A.

Cosa migliora l’azione della vitamina

La vitamina A e il beta-carotene funzionano meglio se consumati con le giuste dosi di altri ingredienti importanti. Questi sono tra l’altro:

  • selenio;
  • zinco;
  • vitamina E.

Dosi particolarmente elevate di vitamina E dovrebbero essere consumate da persone che assumono alte dosi di beta-carotene (15-30 mg/giorno). Il selenio fornisce una maggiore efficienza del beta-carotene e lo zinco migliora il trasporto della vitamina A nel corpo umano.

Vitamin A
Immagine: Maksymiv7 | Dreamstime

Allo stesso tempo, l’assunzione di vitamina A con determinate sostanze può interferire con il suo assorbimento. Queste sostanze includono:

  • contraccettivi orali;
  • fumo di tabacco;
  • farmaci ipocolesterolemizzanti che stimolano la secrezione biliare;
  • alcol;
  • Il metotrexato è un farmaco usato per trattare il cancro, la psoriasi o l’artrite.

Vitamina A per la pelle

Ci sono molti prodotti topici disponibili nelle farmacie che contengono retinolo. Unguenti e creme con vitamina A sono consigliati per eczema, scottature solari, congelamento o cheratosi dell’epidermide.

Questi farmaci accelerano la guarigione delle ferite e riparano la pelle screpolata e secca.

La carenza di vitamina A può ridurre la barriera protettiva della pelle, quindi un unguento protettivo alla vitamina A dovrebbe essere presente in ogni casa. Questo è particolarmente importante quando ci sono bambini piccoli in casa.

L’unguento con vitamina A è un ottimo rimedio per alleviare l’infiammazione e aiuta anche a ripristinare l’epidermide. Protegge dagli effetti dannosi di fattori esterni come gelo, vento e sole.

I prodotti contenenti vitamina A, disponibili in farmacia, sono sempre più utilizzati anche come cosmetici casalinghi per la cura del viso e del corpo. Ad esempio, una pomata nasale alla vitamina A (purificata e opportunamente testata) può essere utilizzata con successo come crema contorno occhi antirughe.

Quando si applicano cosmetici per la cura del viso, è possibile aggiungere vitamina A appena prima di applicare il prodotto cosmetico sulla pelle. Può essere utilizzato anche come siero.

Coenzima Q10 – attivatore dell’energia cellulare
Coenzima Q10 – attivatore dell’energia cellulare

L’effetto del retinolo contro le rughe è confermato dai risultati di studi speciali, quindi è ampiamente utilizzato nella cura del viso.

Il beta-carotene è anche ampiamente utilizzato per proteggere la pelle dai danni causati dai raggi UVA.

La vitamina A come integratore in compresse può essere utilizzata per compensare le sue carenze nel corpo, previene anche le malattie della pelle e contribuisce al loro trattamento.

Gli studi confermano che l’assunzione di vitamina A a dosi di 15 e 21 mg al giorno per un anno è sicura e consigliata per la prevenzione del cancro della pelle.

1
Contenuto Condividere