Lo stress è un adattamento forzato del corpo

Lo stress è un adattamento forzato del corpo
Immagine: Tomislav Pinter | Dreamstime
Victoria Mamaeva
Pharmaceutical Specialist
Margarita Kuzina
Assistant professor
Natalia Larionova
Psychologist
Emilia Tsybikova
Reflexologist, neurologist, Ph.D.
Larisa Velikanova
Psychoanalyst
Olga Botvinnikova
Psychologist
Julia Osmachkina
Psychologist

La specificità della vita di una persona moderna lascia un’impronta anche sui più persistenti. Ansia, nervosismo, irritabilità, rabbia diventano gradualmente fedeli compagni di una persona.

Più della metà degli abitanti della Terra sperimenta di tanto in tanto questi problemi e per alcuni lo stress si è trasformato in uno stato di malattia cronica. Non c’è bisogno di aspettare: ci sono molti modi per ripristinare il sistema nervoso dopo lo stress. Le persone che soffrono di nevrosi costante potranno anche scegliere i rimedi adatti alla loro salute.

Tipi di stress

Quando il corpo si trova in condizioni insolite, la risposta è stress. Le conseguenze distruttive sono traumi psichici, problemi nelle relazioni con i propri cari, ecc. Ma anche una doccia di contrasto, una visita in palestra, un innamoramento e un incontro gioioso inaspettato sono una scossa.

Tutti gli ultimi esempi sono percepiti positivamente dalla psiche, per cui il sistema nervoso si rafforza: le situazioni negative della vita saranno percepite come un allenamento della psiche, si indurirà, diventerà più resistente.

Commento dell’esperto – Professore Associato Kuzina Margarita

Stress è definito come una reazione all’influenza di un qualche tipo di influenza, che impone a una persona maggiori richieste di influenza mentale o fisica.

In altre parole, entriamo in uno stato di stress quando sentiamo che le richieste dell’ambiente superano ciò che incontriamo di solito, qualcosa che può essere gestito senza ulteriori sforzi. Lo stress si manifesta sotto forma di maggiore ansia, ansia, tensione. Una persona sotto stress è facile da riconoscere, è come una molla compressa.

Per la maggior parte delle persone che soffrono di stress, i livelli di stress sono abbastanza lievi da consentire loro di vivere ed esistere con esso. Ma sono possibili anche manifestazioni così estreme di stress sotto forma di panico, orrore, crolli emotivi fino al suicidio. Ciò è dovuto al fatto che una persona non può far fronte allo stress mentale che sperimenta.

Stress
Immagine: Alain Lacroix | Dreamstime

Lo stress è enorme. Possiamo dire che tutta la nostra vita, il nostro intero ambiente, è uno stress dell’una o dell’altra forza di influenza. Lo stress è influenzato dai tratti della personalità individuale. Di per sé non sono stressanti, ma definiscono la barra in cui inizia lo stress.

C’è stress positivo e stress negativo. Lo stress positivo ci mobilita verso nuovi traguardi. Gli stress positivi, o come vengono anche chiamati – “stress-challenge” ci fanno mobilitare, ci stimolano, per così dire, “stimolano”, ci fanno agire attivamente e “mantenerci in forma”.

Cortisolo – l’ormone dello stress
Cortisolo – l’ormone dello stress

Questo tipo di stress è molto utile per una persona, poiché in questo momento la produttività di una persona è molto alta. Sfortunatamente, questa fase di stress si trasforma molto spesso in una fase di ostacolo dello stress. In questa fase, lo stress inizia a interferire con una persona, inizia a fare pressione su di lui. Si verifica il burnout, si sviluppa la depressione.

In termini di gestione dello stress, il concetto di intelligenza emotiva è molto importante. È molto importante determinare le priorità per te stesso, per capire cosa merita una violenta reazione dolorosa e cosa no. Questi fattori determinano se saremo vittime dello stress o se cercheremo di affrontarlo.

Commento dell’esperto – psicologa Natalia Larionova

Cervello, stress, computer. Chiedi, cosa c’entrano il computer e il nostro cervello? Diamo un’occhiata al cervello come a un perfetto computer di bordo integrato in una persona, che è stato sviluppato dalla natura stessa utilizzando metodi unici e sconosciuti. Questo computer controlla tutto il nostro corpo, seguendo i programmi che vi sono scritti.

Ripeto: questo è un computer unico e quindi ognuno ha reazioni diverse a determinati stimoli. Prendiamo ad esempio lo stress.

Come sbarazzarsi dell’ansia e trovare la pace
Come sbarazzarsi dell’ansia e trovare la pace

Lo stress è la risposta del nostro corpo alla situazione che si è venuta a creare, un programma registrato nel nostro computer. La reazione può essere diversa, a seconda dell’età, più si è anziani, più è difficile tollerare la risposta al rilascio di adrenalina prodotta al momento dello stress.

Il grado della nostra reazione dipende anche dal tipo di stress. Ad esempio, su Eustress – lieve stress che può essere causato da emozioni positive (dato un cucciolo, fatto un’offerta), è improbabile che il tuo corpo risponda con un infarto o un grave disturbo del sonno. Ma Distress e Stress emotivo possono influire sulla salute e danneggiare i programmi di organi sani e, a loro volta, non funzioneranno correttamente: una violazione del sistema immunitario, endocrino e cardiovascolare .

Stress
Immagine: Prudencio Alvarez | Dreamstime

Sotto stress vengono prodotti alcuni ormoni che influenzano in modo particolare i processi nel nostro corpo, è stato dimostrato che durante lo stress la produzione di ossitocina, un ormone che influenza la produzione di latte materno, è ridotta: piccolo ormone – poco latte. Oppure l’adrenalina, che il nostro corpo emette in eccesso, colpisce direttamente il sistema cardiovascolare e ciao, ambulanza!

In Russia, il 70% delle persone soffre di stress: questo è normale, è nel nostro programma Life, lo stress leggero è persino utile, ma devi lavorare su stress forti. Lavora sul tuo programma di gestione dello stress. Ci sono molti modi per cambiare la reazione da negativa a positiva, ma questo non è veloce e richiede alcune risorse interne.

Un esercizio per cambiare la tua risposta allo stress

Immagina di trovarti in una situazione di stress. Prova a caratterizzarlo con il colore. Ora scegli il colore che ti rende calmo o ti dà un senso di sicurezza. Sostituisci un colore con un altro, rappresentando l’intera situazione: Stress-sensazioni-colore-sostituzione colore-sensazione-rinforzo sostituzione. Questo esercizio dovrebbe essere fatto ogni giorno prima di andare a letto per diversi mesi (nessuno ha detto che sarebbe stato facile).

Commento dell’esperto – Emilia Tsybikova

Dal punto di vista dei medici tibetani, tutti i tipi di disturbi nervosi, gli stress sono tra i segni di uno squilibrio del vento di base (Rlung – Tib.), che si dice nel trattato “Chzhud- Shi” che “governa tutto il corpo e la vita”.

La base Il Vento è responsabile della psiche, dell’attività mentale, degli organi sensoriali, del sistema nervoso centrale e dei canali nervosi periferici (sono chiamati “canali bianchi” nella medicina tibetana), su cui si sviluppa l’innervazione del sistema scheletrico e i muscoli lisci dipendono. Il tempo del suo dominio sono gli anni anziani. A questa età, la base del vento è particolarmente vulnerabile. Questo spiega i cambiamenti nel carattere, nella personalità: una persona anziana diventa più vulnerabile, permalosa, emotivamente ricettiva, il che può causare depressione.

Psicoanalisi: il percorso verso le profondità della psiche dell’individuo
Psicoanalisi: il percorso verso le profondità della psiche dell’individuo

Un’altra manifestazione dello squilibrio del vento nella vecchiaia è l’insonnia. La scarsa qualità del sonno riduce la resistenza allo stress che, unita alla labilità emotiva, può causare esaurimenti nervosi e persino mentali.

La base del vento è di natura fredda. Le ragioni del suo squilibrio sono la malnutrizione, il raffreddamento, il superlavoro. Il fattore età contribuisce inoltre alla rottura di questa base, rendendo una persona più sensibile ai fattori negativi.

La bassa resistenza allo stress negli anziani è principalmente associata a disidratazione, cibi a basso contenuto calorico, secchi, grossolani, freddi, cibi rinfrescanti e cibi e bevande dal sapore amaro.

Stress
Immagine: Alexei Poselenov | Dreamstime

L’alimentazione in età avanzata dovrebbe essere succosa, calda, ipercalorica, “nutriente, grassa”, con una predominanza del gusto dolce. Assicurati di usare spezie che diano ulteriore calore: noce moscata, chiodi di garofano, cannella, zenzero, pepe nero, assafetida, cardamomo. I migliori cibi riscaldanti sono il pesce (preferibilmente grasso, mare), così come la carne di pollame (tacchino, pollo, anatra, oca), noci, uova, agnello.

Nel trattato tibetano “Chzhud-Shi” (XII secolo), viene data la seguente ricetta per la prevenzione dei disturbi nervosi in età avanzata: peperoncino piccante, aglio e burro chiarificato, presi in quantità uguali. Questo strumento non solo mantiene l’equilibrio della fondazione Wind, ma ne prolunga anche la vita.

Il ghee da solo è il miglior rimedio per lo stress in età avanzata. È preferibile usarlo al posto della verdura, cremoso in qualsiasi forma – durante la cottura (frittura, stufato), per condire patate e altri piatti (caldi).

Fobia: paura irrazionale
Fobia: paura irrazionale

Lo stress nervoso cronico, di norma, è associato all’esaurimento energetico della base del vento e dell’intero organismo, poiché il vento è il principale consumatore di energia vitale. Ciò si manifesta, ad esempio, con la depressione postpartum. Molte donne soffrono di depressione dopo il parto, la loro resistenza allo stress diminuisce drasticamente, diventano permalose, in lacrime.

Questi sono segni dell’esaurimento energetico del vento. Per eliminare lo squilibrio del vento, una donna dopo il parto ha bisogno di consumare più burro chiarificato, cibi riscaldanti (pesce, frutti di mare, pollo, tacchino, agnello) e spezie.

Si ritiene che le spezie durante l’allattamento siano indesiderabili. La medicina tibetana confuta completamente questo punto di vista. Al contrario, le spezie fungono da catalizzatori del metabolismo, riscaldano il cibo, il che significa che aumentano il livello di calore ed energia nel corpo, il che serve come prevenzione dello stress nervoso e della depressione.

Commento dell’esperto – psicoanalista Larisa Velikanova

Lo stress è la reazione del corpo al sovraccarico causato da nuove informazioni che una persona non ha incontrato in precedenza e che è percepito come un pericolo. Allo stesso tempo, essendo un fenomeno psicofisiologico, lo stress può influire negativamente sullo stato fisico e psicologico di una persona.

Alcuni scienziati distinguono tra stress fisiologico e psicologico. Il primo qui si riferisce a una reazione alla fame, al freddo e ad altri stimoli ambientali, e il secondo è uno scossone emotivo.

Oggi è molto più probabile che incontriamo il secondo tipo di stress, il 98% delle persone ne è soggetto e ci segue letteralmente ovunque. Ad ogni passo, una persona moderna si trova di fronte a una serie di informazioni che non ha il tempo di elaborare. È costantemente sotto stress e la sua psiche è in tensione, quindi ogni nuovo evento può essere l’ultima goccia in una massa critica di stress, dopo di che possono verificarsi problemi.

Hans Hugo Bruno Selye
Hans Hugo Bruno Selye. Immagine: kfund-media.com

A metà del secolo scorso, l’endocrinologo canadese Hans Selye ha individuato tre stadi di stress:

  • allarme e mobilitazione;
  • resistenza;
  • esaurimento.

Si scopre che una persona moderna è sospesa tra il primo e il secondo stadio, è preoccupato e la sua psiche sta cercando di resistere a sempre più nuovi stress, l’intensità mentale sta crescendo. Ecco perché oggi ci troviamo di fronte a un numero così elevato di disturbi d’ansia e psicosomatici. Lo stress esaurisce la psiche e, segnalando il pericolo, inizia a lanciare varie reazioni come difesa. Questi possono essere sintomi che vengono descritti collettivamente dalle persone come un “attacco di panico”, irritazioni della pelle e altre reazioni psicosomatiche.

Come superare la paura e non il panico
Come superare la paura e non il panico

Difficilmente è possibile proteggersi completamente dallo stress in una metropoli, ma è possibile ridurne il livello, proteggendosi da informazioni eccessive e situazioni che richiedono una forte inclusione emotiva. Non consiglierei a una giovane madre, il cui corpo ha già subito stress sia fisici che mentali, di aggravare la situazione guardando melodrammi o frequentando i social network. Un buon supporto possono essere le pratiche corporee che ora stanno guadagnando grande popolarità: danza, yoga, aerobica.

Commento dell’esperto – psicologa Olga Botvinnikova

Lo stress fa parte della nostra vita. Cos’è?

Lo stress è un’esperienza speciale e intensa alla quale l’intero organismo risponde. Lo stress nasce come reazione a sfide ambientali non specifiche in una qualsiasi delle sue forme, comprese le reazioni della società in cui vive una persona, o a eventi che si verificano nella vita di una persona che cambiano radicalmente o possono cambiare la sua vita in un modo o altro.

Stress è un tentativo di adattarsi urgentemente a una nuova situazione, circostanze. In altre parole, è un adattamento creativo forzato per vivere nelle circostanze offerte.

Affermazioni – imposta te stesso in modo affermativo
Affermazioni – imposta te stesso in modo affermativo

Di solito la parola stress è adiacente a trasfusioni ed eventi negativi. Ma è estremamente importante capire che anche gli eventi gioiosi possono causare stress. Ad esempio, un matrimonio, la nascita di bambini, una promozione o un nuovo lavoro, un trasferimento in un’altra città e persino nuove relazioni: tutti questi eventi nella vita di una persona sono associati allo stress.

Non si possono non menzionare le cosiddette crisi esistenziali nella vita di una persona, che sono associate allo stress. Queste sono le consapevolezze interiori che accompagnano la vita. Ad esempio, il primo incontro profondo con il proprio invecchiamento, con la consapevolezza dei propri limiti (malattie, opportunità perdute, mancanza di figli) o l’assegnazione, l’acquisizione o la perdita di ruoli sociali – maternità, paternità, perdita del lavoro, cambiamento di stato sociale.
  • Lo stress può manifestarsi attraverso vari apparati sensoriali. Forse attraverso reazioni nel corpo: tremore, brividi, arrossamento della pelle, disturbi del sistema digestivo (malattia dell’orso).
  • Forse attraverso manifestazioni emotive – lacrime, risate nervose, sarcasmo.
  • O attraverso caratteristiche comportamentali: isolamento (autismo) o viceversa, maggiore eccitabilità, aggressività.

Spesso è possibile osservare una combinazione di varie manifestazioni o la loro alternanza, poiché lo stato di maggiore mobilizzazione del corpo utilizza le risorse fisiologiche e psicologiche di una persona per cercare una soluzione e un adattamento.

Stress
Immagine: Djama86 | Dreamstime

Lo stress – come ricerca di adattamento creativo alle sfide dell’ambiente, accompagna l’intera vita di una persona. Lo stress più grande è lo stress della nascita. Inoltre, durante l’infanzia e la vecchiaia, la vita è piena di sfide e, di conseguenza, di stress.

I bambini sono considerati i più vulnerabili. Il loro sistema nervoso non è abbastanza flessibile. Quando si parla di stress infantile, l’età è estremamente importante, poiché un bambino di 5 e 10 anni rappresenta un’opportunità di adattamento completamente diversa. Inoltre, a seconda dell’età, lo stesso evento può avere effetti stressanti completamente diversi.

Design umano: qual è l’essenza del sistema e come decifrare il tuo tipo
Design umano: qual è l’essenza del sistema e come decifrare il tuo tipo

Nell’infanzia, lo stress è spesso qualcosa che non viene percepito come tale da nessuno intorno e fa un’impressione sbalorditiva su un bambino in particolare solo perché supera la sua percezione legata all’età.

È estremamente traumatico durante l’infanzia isolare un bambino, ignorarlo, ritirarsi o interrompere il contatto con lui in tutti i modi possibili. Spesso i genitori lo considerano quasi una punizione – uno scherzo, ma la psiche del bambino spesso non riesce ad apprezzare e ad accettare la finitezza di questo isolamento e assume proporzioni catastrofiche.

Il prossimo più vulnerabile allo stress è la vecchiaia. L’elasticità della psiche è ridotta, le risorse adattive si sono esaurite nel corso della vita e anche i cambiamenti insignificanti nell’ambiente esterno sono percepiti con grande sforzo e ansia. Non per niente si sa che per gli anziani è criticamente insopportabile cambiare luogo di residenza. Non esiste più una risorsa per la capacità di adattamento.

I più suscettibili e allo stesso tempo resistenti alle situazioni stressanti sono le persone solo all’età di 25-55 anni. È a questa età che cadono i principali fardelli della vita sociale, le crisi personali, l’appropriazione, il cambiamento e la perdita dei vari ruoli sociali. A questa età, il carico sul sistema nervoso è tale che spesso gli stress si intrecciano in una palla, come un grumo di energia non digerita. Nel caso in cui la concentrazione del carico di stress superi le capacità del sistema nervoso, si verificano reazioni affettive quando si perde la capacità di controllare il comportamento e la manifestazione delle proprie emozioni.

Ossitocina – l’ormone dell’amore
Ossitocina – l’ormone dell’amore

Tali manifestazioni possono aiutare a disinnescare la tensione che si è accumulata in una persona, ma influenzano negativamente la sua vita sociale e la valutazione esterna degli altri. La comunicazione in famiglia e al lavoro è solitamente interrotta, può portare a sport pericolosi o, come uno dei più semplici, al consumo di alcol.

Se un eccesso di stress non viene scaricato ecologicamente o all’esterno, allora può andare in psicosomatica (psoriasi, vari tipi di manifestazioni spasmodiche, balbuzie e persino tonsillite).

Cosa può causare stress? Ognuno ha il proprio qualcosa, ma questo è sicuramente qualcosa in cui una persona è inizialmente vulnerabile. Ad esempio, se dipendiamo da una valutazione esterna, quindi da uno qualsiasi dei suoi tipi. Se sei finanziariamente dipendente o poco sicuro delle tue qualifiche, allora tutto è legato alla perdita del lavoro o alla valutazione di lui come dipendente. Se non sei sicuro della relazione, valuta il partner. Eccetera.

C’è solo una conclusione: se si fa affidamento su se stessi e sulla capacità di sostenersi, l’influenza della situazione esterna e, di conseguenza, lo stress saranno ridotti al minimo.

Commento dell’esperto – psicologa Yuliya Osmachkina

Sapevi che lo stress deriva dagli eventi più piacevoli della vita (gravidanza, matrimonio), ad esempio un matrimonio è al 7 ° posto nella scala dello stress e la gravidanza è al 12 °, così come le procedure che hanno benefici per la salute (nuoto invernale, bagnarsi con acqua fredda). Questo è eustress.

Stress
Immagine: Chernetskaya | Dreamstime

C’è anche lo stress di cui soffre il sistema immunitario, indebolendo la protezione contro infezioni e virus (svegliarsi presto alla sveglia ogni giorno senza giorni di riposo per un lungo periodo di tempo): questo è angoscia.

Il prossimo tipo di stress è il jet lag. Stress che appare in connessione con il cambio di fuso orario. Si chiama anche spaziale. Viaggiare per diversi mesi ha i suoi vantaggi: il corpo e la testa hanno il tempo di adattarsi al cambio di fuso orario.

Endorfine – ormoni della soddisfazione e del benessere
Endorfine – ormoni della soddisfazione e del benessere

Lo stress psicologico può verificarsi quando due personalità sono in conflitto. Può essere dentro personale, quando una persona sperimenta molti stati psicologici ed emozioni negative dentro di sé.

Inoltre, lo stress psicologico può essere professionale e familiare.

È questo tipo di stress che più di tutto rappresenta le “vittime”. Poiché una persona in stress emotivo e psicologico vive processi più profondi e inconsci. Anche se mangia bene, si prende cura della sua salute e apparentemente si prende cura di se stesso, è molto difficile aiutare se stesso senza uno psicologo o determinate conoscenze e azioni.

Il “grado” di stress dipende dall’età? Sì. La vecchia generazione, così come i bambini, sono meno resistenti allo stress.

Eppure ogni persona è unica, indipendentemente dal sesso o dall’età. E penso che le statistiche qui dovrebbero essere formate piuttosto non secondo criteri di età, ma secondo criteri come il tenore di vita, la storia familiare, la salute, la professione, ecc.

Ragioni

Una persona che vive nel 21° secolo si trova letteralmente di fronte a situazioni entusiasmanti ad ogni angolo. Il nervosismo nasce principalmente a causa di aspetti psicologici. Cerchiamo costantemente di risolvere problemi emergenti con il lavoro, la vita personale, le persone intorno a noi, ecc. Ci preoccupiamo prima di un incontro importante, parlando a un evento, quando sentiamo un rifiuto o falliamo.

Attacco di panico: impara ad essere proattivo
Attacco di panico: impara ad essere proattivo

Inoltre, lo stress può manifestarsi a causa della cosiddetta ipossia, cioè contenuto di ossigeno insufficiente nel corpo. La sua carenza cronica si verifica a causa della ventilazione irregolare delle stanze e dell’insufficiente esposizione all’aria aperta. Un cambiamento nella temperatura corporea influisce negativamente anche sul sistema nervoso.

La temperatura elevata e prolungata durante la malattia esaurisce le risorse energetiche. Anche l’ipotermia è pericolosa: il lavoro del sistema nervoso rallenta in modo significativo. La predisposizione genetica è un’altra causa di disturbi di natura nevrotica. Ma è importante capire che non tutte le esperienze sono irte di una minaccia per la salute.

Sintomi da stress

Ecco i principali sintomi dello stress:

  • l’umore viziato appare già al mattino;
  • nascono esperienze di una minaccia immaginaria;
  • si manifesta un’esagerazione eccessiva di un evento spiacevole;
  • mancanza di interesse per le attività abituali e gli hobby preferiti;
  • c’è bisogno di isolarsi dal mondo esterno, di stare da soli a lungo;
  • Nasce un comportamento “fail-safe”, una riluttanza a dire “no” a persone importanti, che presumibilmente causa indispensabilità e domanda;
  • indica frequente pessimismo e sconforto senza una ragione specifica;
  • ci sono tremori alle ginocchia, nodo alla gola, battito cardiaco accelerato, palmi bagnati;
  • Si manifestano spesso suscettibilità, distrazione, ostilità, ossessione per un problema o una persona.

Quando si “diagnosticano” già uno o due segni di stress tra quelli elencati, ci si dovrebbe porre la domanda: come rafforzare il sistema nervoso?

Conseguenze dello stress

Gli esaurimenti nervosi permanenti non passano senza lasciare traccia per il corpo. Non c’è da stupirsi che esista una frase comune: “tutte le malattie derivano dai nervi“.

Stress
Immagine: Koldunova | Dreamstime

Ecco a cosa può portare lo stress:

  • insonnia;
  • problemi con il sistema cardiovascolare;
  • aumento della glicemia;
  • gastrite, ulcera gastrica, colite;
  • colelitiasi;
  • diminuzione dell’immunità;
  • forti mal di testa;
  • una forte diminuzione del desiderio sessuale;
  • stanchezza cronica;
  • deterioramento della memoria;
  • diminuzione dell’appetito, ecc.
Meditazione: trova l’armonia con te stesso
Meditazione: trova l’armonia con te stesso

Va tenuto presente che le conseguenze negative potrebbero non essere rilevate immediatamente, ma avere uno sviluppo ritardato. Il sano funzionamento dell’organismo richiede anche una certa proporzione di ormoni prodotti a causa di situazioni di stress mentale, ma la percentuale di tali sostanze non dovrebbe essere elevata. Altrimenti, viene dato impulso allo sviluppo di varie malattie.

Come sbarazzarsi dello stress

Per riprendersi il più rapidamente possibile dopo una situazione negativa, una persona spesso la “afferra”, cerca di dimenticare se stessa con l’aiuto di alcol, sigarette, caffè e persino droghe. Questi sono metodi immaginari e di breve durata per alleviare lo stress. Non solo sono dannosi per la salute, ma aggravano anche il problema.

Affinché i venti della vita non attizzino il fuoco in una persona e per rimanere imperturbabili anche quando si verifica l’evento più emozionante, è necessario attenersi ad alcune sfumature:

  • Un sonno sano e completo. 8 ore di sonno al giorno per un adulto costruiranno una seria barriera che protegge dagli effetti negativi di fattori esterni.
  • Sport. Il nostro sistema nervoso ha bisogno di una regolare attività fisica. Grazie a ciò, l’umore migliora, lo stress mentale viene alleviato e vengono prodotti gli ormoni della felicità.
  • Cibo sano. Il principio principale della nutrizione: fornire alle cellule vitamine, minerali e aminoacidi essenziali. Le vitamine del gruppo B sono particolarmente utili per i nervi: mangia regolarmente legumi, noci, pane, verdure, pesce, latticini, uova, carne. Non trascurare le complessità di una corretta alimentazione: non mangiare troppo, non mangiare di notte, rinunciare al cibo spazzatura.
  • Tecnica di respirazione. Padroneggia la tecnica della respirazione addominale, grazie alla quale migliorerà non solo la condizione nervosa, ma anche il funzionamento degli organi interni. Con l’ansia cronica, una persona respira in modo superficiale e rapido. Allenati a farlo in profondità, con misura.
  • Trattamenti d’acqua. Una doccia calda o un bagno alle erbe rilassano, mentre un trattamento d’acqua di contrasto rinvigorisce. Il nuoto ha anche un effetto positivo sull’umore e sul benessere.
  • Tecnica di visualizzazione rilassante. Gli esperti affermano che il nostro subconscio percepisce gli eventi visualizzati come realmente accaduti. Pertanto, tutto ciò che accade nei nostri pensieri è uno strumento influente. Siediti, chiudi gli occhi e immagina un luogo che ti porti bei ricordi. Ricorda i sentimenti positivi che derivano dall’essere in questo posto. Quando la pace scende su di te, torna nel mondo reale.
  • Una visione del mondo ottimista. Comprendere il proprio scopo, la forza di volontà, la capacità di non cadere nella disperazione e accettare le difficoltà con un sorriso non permetteranno agli eventi negativi della vita di spezzare la propria personalità.

Per aiutarsi ad affrontare lo stress, a volte uno stile di vita sano e l’autoipnosi psicologica non bastano. In questo caso, una componente emotiva favorevole sarà supportata da farmaci per calmare il sistema nervoso.

Conclusioni

Per sconfiggere lo stress, devi prima capire a cosa serve la calma. Solo allora puoi aiutare te stesso e trovare così una relazione armoniosa con te stesso e il mondo che ti circonda.

1
Contenuto Condividere