Come sbarazzarsi del singhiozzo – 22 modi interessanti

Come sbarazzarsi del singhiozzo – 22 modi interessanti
Immagine: Nicoleta Ionescu | Dreamstime
Victoria Mamaeva
Pharmaceutical Specialist

Singhiozzo – contrazioni del diaframma. Può verificarsi senza causa in individui sani, di solito si risolve rapidamente.

Cause del singhiozzo

  • Riempire troppo lo stomaco direttamente con il cibo. Eccesso di cibo, cibo frettoloso, cibo secco, cibo in movimento.
  • Ipotermia generale, soprattutto nei bambini piccoli e in stato di ebbrezza.
  • Irritazione della terminazione nervosa diaframmatica, trasmessa ai muscoli del diaframma.
  • Grave shock emotivo.
  • L’acqua frizzante può facilmente innescare il singhiozzo.
  • Abuso di alcol.
Come sbarazzarsi del bruciore di stomaco – raccomandazioni dei gastroenterologi
Come sbarazzarsi del bruciore di stomaco – raccomandazioni dei gastroenterologi

Il singhiozzo a volte è un sintomo di malattie del midollo spinale, del cervello, alterazioni infiammatorie nella cavità addominale, malattie infettive, diabete, agitazione mentale, infarto del miocardio, insufficienza renale, tumore o ascesso al torace, come effetto collaterale dei farmaci.

hiccups
Immagine: Nicoleta Ionescu | Dreamstime

In alcuni casi viene rilevata la natura psicologica del singhiozzo associato a un senso di paura o una reazione agli antidolorifici nel periodo postoperatorio.

Modi per sbarazzarsi del singhiozzo

  1. Un noto metodo che utilizza l’acqua. Si consiglia di bere un bicchiere d’acqua lentamente a piccoli sorsi. Lava via le particelle di cibo, eliminando l’irritazione dei nervi. Per un maggiore effetto, il corpo dovrebbe essere inclinato in avanti. A volte suggeriscono di ruotare il bicchiere.
  2. Ingoia qualcosa di amaro o acido (limone).
  3. Cospargere un po’ di zucchero al centro della lingua e poi deglutire.
  4. Tieni la lingua con la mano per alcuni secondi, tirando leggermente in avanti.
  5. Mettiti il ​​dito in bocca, come se stessi provocando il vomito, ma non tirarlo su.
  6. Rilascia la zona della cintura (sgancia la cintura), trattieni il respiro con un respiro profondo finché hai abbastanza forza, ripeti più volte fino a quando l’attacco si interrompe. Variante del metodo: espirare in un sacchetto di carta e inspirare nuovamente da esso. Ciò consentirà all’anidride carbonica di riempire il sangue.
  7. Influenza sui punti riflessi: premere sulla clavicola o sui bulbi oculari.
  8. Ingoia un pezzo di ghiaccio. Puoi bere acqua fredda.
  9. Siediti, stringi con forza lo stomaco nella zona del diaframma con le mani.
  10. Infila gli indici nelle orecchie, ruotali leggermente.
  11. Sdraiati sul pavimento con la testa alta e bevi lentamente dell’acqua.
  12. Mordi, ingoia lo zucchero già imbevuto nell’aceto.
  13. Chiudi le mani dietro la schiena mentre sei seduto su una sedia, alza la testa, bevi acqua.
  14. Fai starnutire (annusa il pepe).
  15. Metti un cerotto di senape tra le costole.
  16. Ingoia una crosta dura di pane, inspira profondamente, trattieni il respiro.
  17. Spingi verso l’alto o pompa la pressa fino a quando l’attacco non si ferma completamente.
  18. Stai sulle mani o sdraiati in modo che la testa sia sotto il diaframma.
  19. Tè alla camomilla. Le sostanze in esso contenute hanno proprietà miorilassanti.
  20. Auto-training per gestire le tue emozioni in caso di natura psicologica.
  21. Cerca di calmarti, in uno stato calmo, il rilassamento colpisce altri muscoli.
  22. Nei bambini si usa fasciare la testa all’altezza del ponte del naso con un nastro o un filo rosso. Questo distrae l’attenzione e il bambino smette di singhiozzare.

Metodi divertenti

  • Solletico: nel processo, la risata viene ritardata e, di conseguenza, il respiro.
  • Scommettere sul denaro. Metti i soldi sul tavolo. Si fa una scommessa con un singhiozzo: smetterà di singhiozzare in un minuto. Metodo efficace.
  • Metodo dello spavento improvviso. Non esagerare, altrimenti la persona che ha il singhiozzo potrebbe diventare un balbuziente.

Indicazioni per visitare un medico

  • più di un’ora
  • convulsioni frequenti
  • presenza di ulteriori sintomi: bruciore di stomaco, dolore toracico, difficoltà a deglutire

In una situazione del genere, il medico prescriverà prima una radiografia per identificare un’ostruzione nell’esofago. A seconda della causa del disturbo, possono essere prescritti farmaci per trattare il singhiozzo.

1
Contenuto Condividere